30/09/2019 – Odissea sugli autobus, disagi cronici. Sotto accusa gli orari scolastici

Oggi prendiamo spunto da un articolo dell’Eco di Bergamo pubblicato sabato 28 settembre dove si parla dei disagi cronici che gli studenti e le loro famiglie devono sopportare all’inizio di ogni anno scolastico. Leggendo l’articolo si può facilmente cadere nel tranello che la colpa di quello che sta succedendo sia unicamente delle scuole e dei dirigenti scolastici che non vogliono applicare da subito l’orario definitivo così come chiesto dall’ATPL (Agenzia per il Trasporto Pubblico Locale) e dalle aziende che gestiscono il servizio pubblico (SAB, SAI, Locatelli ecc.). Forse, però, ci stiamo dimenticando di un piccolo particolare e cioè che le nomine degli insegnanti non vengono gestite dai dirigenti scolastici, ma dal Ministero dell’Istruzione.

Detto questo, alzi la mano chi è andato a scuola e non ha dovuto subire l’orario provvisorio ad inizio anno! Non prendiamoci in giro, sono decine d’anni che il mondo della scuola funziona così e chi gestisce il servizio pubblico fa finta di non saperlo? Non è forse noto che per le prime 2-3 settimane gli studenti dei plessi superiori termineranno le lezioni in anticipo? Troppo facile e semplicistico mettere sotto accusa i dirigenti scolastici e accusarli di essere loro a lasciare in strada i ragazzi. Noi tutti sappiamo che la verità è un’altra. Come minimo, si tratta di un concorso di colpa! Tutti gli attori coinvolti ne sono responsabili secondo vari gradi: il Ministero, l’ATPL, le Aziende che gestiscono il servizio, i dirigenti scolastici.

Cosa bisognerebbe fare? Semplice: tutti dovrebbero svolgere il loro compito in tempo utile. Mi spiego meglio. Innanzitutto, dovremmo dire al Ministero che siamo stufi di questo iter ultra consolidato per il quale le nomine degli insegnanti arrivano sempre in ritardo. Questa cosa deve cambiare e da subito perché è un tassello fondamentale per il funzionamento della scuola e di quello che gli gira attorno. Infatti, si potrebbe applicare da subito, o quasi, l’orario definitivo se questo problema fosse risolto. Per quanto riguarda invece i dirigenti scolastici, questi si dovrebbero accordare tra loro (sono poco più di un quarantina gli istituti superiori della nostra provincia) per concordare l’orario provvisorio in modo da rendere la vita più semplice all’ATPL e alle Aziende che gestiscono il trasporto pubblico che però, di contro, non possono sottrarsi se viene chiesto loro un piccolo sacrificio nelle prime 2-3 settimane dall’apertura delle scuole per modificare la tabella degli orari del loro maggior cliente: lo studente.

Luciano Corlazzoli

6 pensieri riguardo “30/09/2019 – Odissea sugli autobus, disagi cronici. Sotto accusa gli orari scolastici

    • 30 Settembre 2019 in 16:52
      Permalink

      Se il tempo impiegato a cercare le colpe venisse utilizzato per cercare insieme soluzioni …

      Risposta
  • 30 Settembre 2019 in 17:53
    Permalink

    Come i genitori si preoccupano in tempo utile di fare l’abbonamento per i propri figli, non vedo perchè chi fornisce il servizio non sia preparato, perchè non rendono pubblici i numeri degli abbonamenti ricevuti per mettere a confronto con gli autobus messi a disposizione. Questo sarebbe sinonimo di trasparenza.

    Risposta
  • 17 Ottobre 2019 in 2:37
    Permalink

    Nice read, I just passed this onto a colleague who was doing some research on that. And he just bought me lunch because I found it for him smile Thus let me rephrase that: Thanks for lunch! “Life is a continual upgrade.” by J. Mark Wallace.

    Risposta
  • 22 Ottobre 2019 in 1:47
    Permalink

    Hey there this is kind of of off topic but I was wondering if blogs use WYSIWYG editors or if you have to manually code with HTML. I’m starting a blog soon but have no coding skills so I wanted to get guidance from someone with experience. Any help would be enormously appreciated!

    Risposta
  • 16 Novembre 2019 in 16:11
    Permalink

    We’re a bunch of volunteers and opening a brand new scheme in our community. Your website offered us with helpful info to paintings on. You have performed a formidable job and our whole community will probably be thankful to you.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *