24/10/2020 – Lettera a Regione Lombardia dopo ordinanza 16 ottobre

Il Coor.Co.Ge ha elaborato, insieme ai comitati e alle associazioni genitori delle superiori, con il comitato Vado a scuola sicuro e con i genitori della rete  CAOS-Costruire Alleanze e Opportunità a Scuola, una lettera indirizzata a regione Lombardia, alla provincia di Bergamo, all’Ufficio Scolastico Regionale (USR) e Territoriale (UST) che potete leggere e/o scaricare al seguente link.

Senza far nessuna polemica di sorta, sono anni che diciamo che i trasporti sono insufficienti per gli studenti e i pendolari lavoratori e con l’esplosione del Covid-19 questa situazione è emersa in tutta la sua drammaticità. Essendo realisti, non possiamo incrementare a breve il numero di mezzi di trasporto per garantire una certa sicurezza nel portare i ragazzi a scuola per cui sarebbe stato necessario fare una Didattica Digitale Integrata (DDI) al 50%! In questo modo, i trasporti sarebbero stati più che sufficienti garantendo, nel contempo, più sicurezza che si traduce in un servizio migliore per tutti. Le aziende dei trasporti avrebbero continuato il loro lavoro in una condizione di assoluta normalità e i ragazzi avrebbero potuto recarsi presso il proprio istituto a settimane alterne garantendo la presenza che è indispensabile sotto taluni aspetti formativi! Invece il governatore della regione Fontana con la sua ordinanza del 16 ottobre lo ha impedito imponendo la Dad (Didattica a Distanza) al 100% e successivamente il DPCM (24 ottobre) ha limitato la presenza a scuola al 25%! A parte il caos normativo, ricordo ai nostri rappresentanti politici che la scuola non è solo un importante asset del nostro Paese, ma è l’asset degli asset, il più importante e strategico di tutti! È grazie alla scuola che abbiamo una classe imprenditoriale e un’industria che molti nel mondo ci invidiano! È grazie alla preparazione martellante e senza sconti che facciamo sui nostri ragazzi che questo diventa possibile! Che diventa possibile mandare avanti questo Paese anche con 2.500 miliardi di debiti e 60-70-80 miliardi (ho perso il conto) di interessi da pagare ogni anno! Come sia fa a non capirlo? Come si fa a non capire che la scuola non può essere penalizzata in nessun caso! Sono deluso e amareggiato che si strumentalizzi la morte dei pazienti da Coronavirus per bloccare l’economia e il lavoro di tutti noi quando non ci è mai fregato niente delle centinaia di migliaia di morti che ogni anno fanno patologie ben più gravi!

Chiariamo bene una cosa: il problema non sono né i giovani, né la scuola, ma le scelte politiche che sono state fatte da decenni da tutte le forze politiche in campo! Non possiamo continuare a limitare i giovani che hanno diritto ad andare a scuola e a svagarsi, in una parola a vivere la propria vita e ad accusarli (non so in base a quali prove scientifiche) di essere degli untori verso i propri genitori o nonni! Tutte le attività lavorative e formative possono essere fatte in sicurezza per cui sì ai controlli e no ai divieti!

Facendo un discorso più ampio che naturalmente non ci competerebbe ma che ritengo doveroso viste le circostanze, ricordo che l’art. 1 della Costituzione recita che l’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro, ma se chi ha le redini del potere lo blocca allora non solo se ne assume la responsabilità, ma deve seriamente “dare da mangiare” a tutte quelle famiglie che resteranno inevitabilmente a secco altrimenti presto esploderà una bomba sociale che sarà incontrollabile in tutta la sua drammaticità e allora il Coronavirus diventerà l’ultimo dei nostri problemi!

Luciano Corlazzoli

4 pensieri riguardo “24/10/2020 – Lettera a Regione Lombardia dopo ordinanza 16 ottobre

  • 11 Novembre 2020 in 20:04
    Permalink

    I got what you mean , thanks for putting up.Woh I am delighted to find this website through google. “Being intelligent is not a felony, but most societies evaluate it as at least a misdemeanor.” by Lazarus Long.

    Risposta
  • 29 Novembre 2020 in 5:40
    Permalink

    Wonderful goods from you, man. I have consider your stuff previous to and you’re simply extremely fantastic. I really like what you have bought here, really like what you are stating and the way during which you say it. You are making it entertaining and you continue to care for to stay it sensible. I can’t wait to read much more from you. This is really a great site.|

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *